• For Patients, GPs & Physiotherapies - New!!! NHS Choose & Book
    The Unit at Berkshire Independent Hospital is open for NHS patients through Choose & Book (Extended Choice Network).
    Book online
    or contact the secretaries. [Read more]
  • Excellent clinical results over more than 13 years with the Verso rTSA.
    Very high patient satisfaction and return to full activities including sports. [Read more]
  • The least complications with the Verso shoulder compared with other reverse shoulder systems
    From the Royal National Orthopaedic Hospital, Birmingham, UK
    S. Robati, M.K. Shahid, J. Allport, A. Ray and G. Sforza
    Bone & Joint Journal 2013, Vol. 95-B Supp. 25-27

    Complication Rates From Three Commonly Used Reverse Polarity Total Shoulder Replacements: A Minimum Two Year Follow-Up Of 64 Cases
     
  • Excellent results with the Verso TSA were published in Italy! 
    A group of oorthopaedic surgeons from northern Italy from Piacenza and Verona published their first few years experience with the stemless reverse TSA - The VERSO. 
    They present Excellent clinical and radiologic results that mirror the results of the designing centre!
    (Read more) [Read more]
  • Groundbreaking research from the Reading Shoulder Unit by Prof. Ofer Levy and his team regarding Propionibacterium Acnes and shoulder arthritis. 
    Propionibacterium acnes: an underestimated etiology in the pathogenesis of osteoarthritis?

    This is a very important article in that it suggests the presence of propionibacterium in previously unoperated shoulders with arthritis and furthermore that 'aseptic' failures of shoulder arthroplasty may, in fact, be related to indolent infections with this slow growing organism.
    Read comments by Dr Frederick A. Matsen III, M.D.
    [Read more]
  • Listen to the BBC Radio4 programme - a day in the operating theatre at the Reading Shoulder Unit at the Royal Berkshire Hospital - Case Notes with Dr Mark Porter on Regional anaesthesia for shoulder surgery [Read more]
  • Art at the Reading Shoulder and Elbow Centre
    Original fine art prints all dealing with human body in different situations by four artists are exhibited in the Reading Shoulder and Elbow centre 

    The prints on display are available to buy, with the artist contributing a donation to research. For more information please contact the secretaries in the unit.

    [Read more]
  • The Verso stemless rTSA is approved in Australia & New Zealand by the TGA.
    and it was launched and in increase use in Australia. 

  • Due to the current state of lockdown due the Coronavirus outbreak, We offer Virtual Video consultations for post-operative patients and follow-up and offer Virtual Video consultations for advice for new patients.

    If interested please call:
    Prof. Ofer Levy - Secretary - Cherie 07800875033
    Mr. Giuseppe Sforza - Secretary - Tania 07488384479
    NHS - Secretary - Gail 0118 902 8109
      [Read more]
  • Further scientific support from Robert Hudek et al. paper to Prof. Levy’s theory on the role of C Acnes in the aetiology of Osteoarthritis (Read More)
Riabilitazione del gomito operato/post traumatico
Nel primo periodo post-traumatico/post-operatorio l’attenzione del fisioterapista si focalizza sul controllo del dolore e della flogosi e questo avviene attraverso diverse metodiche:
  • Protezione e Riposo relativo: l’articolazione va protetta ma esercitata e per questo nelle prime fasi riabilitative è spesso indicato l’uso di un tutore per proteggere l’articolazione;
  • Crioterapia: riduce infiammazione, dolore, spasmo muscolare;
  • Compressione ed Elevazione: utile la modesta compressione dell’arto con garze e l’elevazione per il controllo dell’edema nell'immediato periodo postoperatorio;
  • Farmaci: FANS ed in caso di trattamento post-chirurgico il controllo del dolore si ottiene efficacemente con l’anestesia loco-regionale;
Successivamente si inizia la fase di mobilizzazione precoce passiva che consiste nel mobilizzare l’articolazione  evitando l’affaticabilità muscolare che compare con il movimento attivo. Il movimento precoce previene la formazione di aderenze, contrasta l’effetto dell’immobilizzazione, facilita il drenaggio linfatico e venoso, modula il dolore attraverso attivazione propriocettiva. Con la graduale guarigione dei tessuti l’attenzione del fisioterapista deve convergere in misura sempre maggiore al recupero della piena articolarità attraverso la mobilizzazione precoce protetta.
 
Essa prevede 4 fasi:
  • Mobilizzazione attiva assistita: minimizza le forze compressive e tangenziali sull’articolazione mantenendo bassi livelli di attivazione volontaria dei muscoli;
  • Mobilizzazione attiva: esercizi prima in assenza di gravità, poi contro gravità. Per esempio, la flesso/estensione prima sul piano trasversale e  poi su quello sagittale. Va praticata entro archi di movimento sicuri con monitoraggio dei carichi al gomito in base al vario posizionamento degli arti superiori;
  • Mobilizzazione passiva e mobilizzazione postisometrica: va iniziata non prima di 6 settimane dall’intervento chirurgico per evitare il rischio dello sviluppo di ossificazioni eterotopiche e lo stretching determina modificazioni tissutali permanenti in lunghezza attraverso il tensionamento dei tessuti; la percezione nocicettiva (dolore) deve essere presente ma tollerabile, si lavora sulla soglia del dolore;
  • Mobilizzazione contrastata: A 8-12 settimane, una volta recuperato il movimento attivo contro-gravità, l’esercizio diventa contrastato (contro resistenza). Principale obiettivo del  recupero del range di movimento è il ripristino del controllo neuromuscolare articolare.
Ottenuto il ripristino dell’articolarità passiva ed attiva attraverso la mobilizzazione bisogna recuperare il controllo neuromuscolare attraverso il recupero di forza, resistenza e schema motorio. Per la forza e la resistenza il lavoro è basato su esercizi che servono a ricostituire un corretto rapporto tra i muscoli flessori ed estensori; mentre per lo schema motorio  gli esercizi di facilitazione neuromuscolare e quelli pliometrici sono mirati al recupero della percezione e propriocezione articolare.