• RSU is advertising for shoulder fellowship to start in August-September 2019 and begining of 2020
    a post-CCT shoulder fellowship for Two years. please send CV to Prof. Levy's PA Charlotte Bourne and arrange a visit to meet Prof Levy and Mr Sforza. [Read more]
  • For Patients, GPs & Physiotherapies - New!!! NHS Choose & Book
    The Unit at Berkshire Independent Hospital is open for NHS patients through Choose & Book (Extended Choice Network).
    Book online
    or contact the secretaries. [Read more]
  • Excellent clinical results over more than 13 years with the Verso rTSA.
    Very high patient satisfaction and return to full activities including sports. [Read more]
  • The least complications with the Verso shoulder compared with other reverse shoulder systems
    From the Royal National Orthopaedic Hospital, Birmingham, UK
    S. Robati, M.K. Shahid, J. Allport, A. Ray and G. Sforza
    Bone & Joint Journal 2013, Vol. 95-B Supp. 25-27

    Complication Rates From Three Commonly Used Reverse Polarity Total Shoulder Replacements: A Minimum Two Year Follow-Up Of 64 Cases
     
  • Excellent results with the Verso TSA were published in Italy! 
    A group of oorthopaedic surgeons from northern Italy from Piacenza and Verona published their first few years experience with the stemless reverse TSA - The VERSO. 
    They present Excellent clinical and radiologic results that mirror the results of the designing centre!
    (Read more) [Read more]
  • Applications for the Reading shoulder fellowship
    starting in late 2019 and for 2020
    is now open.
    Please apply by visiting the Unit and sending your CV to Jan Barker
    Visits to the Reading shoulder unit are welcome - Please liaise with Prof. Levy's PA Charlotte Bourne
    [Read more]
  • IDO Isometer Shoulder Muscle Strength Gauge.

    Available to buy online in idorth.com - Innovative Design Orthopaedics - [Read more]
  • Groundbreaking research from the Reading Shoulder Unit by Prof. Ofer Levy and his team regarding Propionibacterium Acnes and shoulder arthritis. 
    Propionibacterium acnes: an underestimated etiology in the pathogenesis of osteoarthritis?

    This is a very important article in that it suggests the presence of propionibacterium in previously unoperated shoulders with arthritis and furthermore that 'aseptic' failures of shoulder arthroplasty may, in fact, be related to indolent infections with this slow growing organism.
    Read comments by Dr Frederick A. Matsen III, M.D.
    [Read more]
  • Listen to the BBC Radio4 programme - a day in the operating theatre at the Reading Shoulder Unit at the Royal Berkshire Hospital - Case Notes with Dr Mark Porter on Regional anaesthesia for shoulder surgery [Read more]
  • Art at the Reading Shoulder and Elbow Centre
    Original fine art prints all dealing with human body in different situations by four artists are exhibited in the Reading Shoulder and Elbow centre 

    The prints on display are available to buy, with the artist contributing a donation to research. For more information please contact the secretaries in the unit.

    [Read more]
  • The Verso stemless rTSA is approved in Australia & New Zealand by the TGA.
    and it was launched and in increase use in Australia. 

Lussazione acromionclaveare
INTRODUZIONE

L’articolazione acromionclaveare si trova nella parte superiore della spalla e collega la clavicola alla scapola. L’articolazione si può lussare in seguito ad un trauma e, in alcuni casi gravi con rottura completa dei legamenti, e' opportuno procedere chirurgicamente per stabilizzare l’articolazione.

L’INTERVENTO CHIRURGICO
Sono stati proposti 
per la lussazione acromion claveare in acuto e cronico vari tipi di trattamento chirurgico. Noi predilegiamo la procedura chirurgica di Weaver-Dunn modificata che utilizza il legamento coraco-acromiale per ricostruire e stabilizzare l’articolazione associata ad un sistema di stabilizzazione primario biologico o artificiale. 
L’intervento può essere eseguito con un mini approccio chirurgico di appena 5 cm sulla parte supero-anteriore della spalla oppure in artroscopia. Il chirurgo decide quale tecnica si addice meglio al singolo caso.

COMPLICANZE
Come in ogni tipo di chirurgia, esiste il rischio di alcune complicanze che possono essere: di carattere anestesiologico, infezioni, il non raggiungimento dei risultati sperati, la necessità di un nuovo intervento chirurgico, fratture, lesioni vascolonervose periferiche, dolore residuo, rigidità post-chirurgica, fallimento dell’impianto, ri-rottura dei legamenti.
Per ogni ulteriore informazione si prega di parlare con il proprio chirurgo prima dell’intervento.
Il trattamento puo' avvenire in day surgery o necessitare la permanenza in ospedale per una notte. Al momento della dimissione vengono insegnati al paziente alcuni esercizi da svolgere a casa e vengono dati consigli sulla convalescenza.

CONSIGLI GENERALI

DOLORE
Un anestetico locale o un blocco nervoso periferico sono spesso adiuvanti all’anestesia generale;  ciò comporta una sensazione d’intorpidimento dell’arto durante l’immediato periodo postoperatorio (potrebbe durare anche diverse ore). Dopo l’esaurimento dell’effetto dell’anestesia la spalla  potrebbe essere dolorosa per le prime settimane e quindi vengono prescritti al paziente dei farmaci antidolorifici.  La borsa del ghiaccio è un altro efficace rimedio contro il dolore postoperatorio; tenerla per 15-20 minuti varie volte al giorno nell'immediato postoperatorio.

TUTORE
Il paziente all'uscita dalla sala operatoria necessiterà di un tutore reggibraccio in intrarotazione con cintura intorno al corpo da utilizzare per 4 settimane. Il fisioterapista insegna come eseguire i movimenti concessi per la vita quotidiana. Dopo 3 settimane viene rimossa la cintura intorno al corpo, ma si continua a mantenere il tutore, indossato sopra i vestiti per altre 1-3 settimane e puo' iniziare un programma di fisioterapia piu' intenso.

LA FERITA CHIRURGICA

Accesso a cielo aperto: l’incisione è di circa 5 cm sulla parte superiore della spalla. I punti di sutura sono riassorbibili ma potrebbero richiedere la rimozione dopo 3 settimane. Mantenere la ferita asciutta fino a completa cicatrizzazione.

Artroscopia: l’intervento viene eseguito di solito attraverso 5-6 accessi da 4 mm. Spesso vengono utilizzati punti di sutura riassorbibili, coperti da cerotti; questi devono essere mantenuti asciutti per 8-10 giorni, il tempo della cicatrizzazione.
Se la cicatrice chirurgica cambia d’aspetto, secerne siero o pus o si associa sensazione di malessere e compare febbre alta, contattare subito il proprio medico di base ed eventualmente la Reading Shoulder Unit in caso di persistenza.

POSTURA
Prima di iniziare qualsiasi attività o esercizio è importante posizionare la spalla nella posizione corretta; ciò permette una normale funzionalità della spalla. Muovere lentamente le scapole su e giù evitando la retroposizione forzata.

GUIDARE
Non si può guidare per almeno 6-8 settimane. Il chirurgo insieme al paziente decide quando è il momento opportuno per riprendere.

RIPRESA DEL LAVORO
Dipende dall’attività lavorativa. E' opportuno discutere con il proprio chirurgo l’autorizzazione alla ripresa del lavoro. Ricordarsi che si rimane solo con una mano disponibile per le prime 4-6 settimane e tutti i movimenti o le attività oltre il livello delle spalle dovrebbero essere evitate per almeno 8 settimane dopo l’intervento.

HOBBY E SPORT
Il proprio fisioterapista e il proprio chirurgo avvisano quando è possibile tornare in sicurezza alle proprie attività ludiche.

CONTROLLI
Il primo controllo postoperatorio avviene dopo 3-4 settimane presso la Reading Shoulder Unit così che il chirurgo o il fisioterapista possano controllare i progressi  dell’arto operato.

PROGRESSI
Sono variabili. Nei giorni dopo la dimissione il dolore tende a diminuire progressivamente. Dopo 6 settimane il proprio fisioterapista imposta un apposito programma riabilitativo per recuperare la piena funzionalità dell’arto.

ESERCIZI
Vengono impostati esercizi solo per il gomito, il  polso e la mano per le prime 3 settimane. Il proprio fisioterapista insegna i seguenti esercizi:
  1. Mantenere l’arto nel tutore e muovere la mano su e giù e stringere il pugno ripetutamente
  2. Mantenere l’arto nel tutore ed eseguire movimenti di pronosupinazione della mano
  3. Mantenere l’arto nel tutore e portare le spalle in su e giù, avanti e indietro
  4. Da seduti, togliere l’arto dal tutore ed estendere il gomito mantenendolo adeso al corpo